Teheran: parlamento sotto attacco in queste ore. Un kamikaze e spari all’interno

La sede del parlamento dell’Iran è sotto assedio, così come in un’altra zona della città -più precisamente presso il mausoleo di Khomeini- pare vi sia stato un attentato da parte di una donna che si sarebbe fatta esplodere (foto sotto).
Le fonti parlano di spari, feriti e numerosi morti (almeno sette).
Al momento le fonti e le notizie si rincorrono e si smentiscono a vicenda.

Secondo il magazine online “Shargh”, un terrorista (munito di una cintura esplosiva) sarebbe ancora barricato in una stanza del palazzo del Parlamento.
Intanto la tv iraniana “Alo Alham” riferisce dell’arresto di un aggressore sempre all’interno nel parlamento, mentre sembra che ne sia già stato catturato uno presso la tomba del padre padre fondatore della Repubblica Islamica dell’Iran.

Altri media invece parlano di svariati colpi d’arma da fuoco che avrebbero interessato e raggiunto anche l’area riservata ai giornalisti.
L’attacco sarebbe stato quindi  condotto da almeno quattro persone armate di kalashnikov e sarebbe ancora in corso.

(il momento dell’esplosione al mausoleo di Khomeini)

Salva

Salva

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *